Sezione di Milano - Via V.Monti, 36 - 20123 Milano - tel: 0248519720 - fax: 0248025928 - email: milano@ana.it
OPERAZIONE
"PANETTONE DEGLI ALPINI"


Concerti Cori della Sezione


Menù Principale


80° della Sezione


Teresio Olivelli


Scrivici
Manda una e-mail:
direttamente al
oppure alla


ANA Milano in Facebook


I graffiti della sede sezionale


Online
Abbiamo 109 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non ti sei ancora registrato?
Puoi farlo adesso click qui.


Progetto Caduti 1915-18


Alpini in Armi


I nostri grandi uomini



Formazione sezionale 2015
Incontri di formazione sezionale

Tecnica giornalistica
Parlare in pubblico
Relazioni Pubbliche
Gestire riunioni efficaci


VECI E BOCIA 3-2008
Ultima modifica : 2008-09-29 13:23:08 (25074 leggi)
[Pagina di stampa | Invia ad un amico]

Notiziario della Sezione ANA di Milano - edizione: settembre 2008

IL NUMERO 3 DEL 2008 E' IN STAMPA!


Il numero è attualmente in fase di stampa e contiamo arrivi rapidamente a casa vostra.
Nell'attesa potete scaricarne la versione on-line.

Cliccate qui per scaricarlo


Il logo per l'edizione on-line di "Veci e Bocia" vuole ricordare che questa versione del notiziario della Sezione non rispecchia necessariamente in tutti i contenuti quella stampata, che rimane sempre e comunque la versione ufficiale.

Cliccate qui per aprire la pagina "Lo scaffale di Veci e Bocia", da cui si accede a tutti i numeri presenti on-line.



ARTICOLI ESCLUSIVAMENTE ON-LINE

A numero in stampa, giungono in redazione due testi del presidente Urbinati

Addio a Bepi Bona
Un altro colpo per la nostra Sezione, il consigliere Bona, dopo mesi di sofferenze, è andato avanti.
Chi non ha avuto la fortuna di conoscerlo, non può capire, ma credetemi è una perdita importante per la nostra Sezione.
Bepi era e lo è ancora, un chiaro esempio dell’Essere Alpini. Sempre a disposizione degli altri, sempre con la famiglia nel cuore, sempre vicino a chi soffriva.
Ho avuto la fortuna di averlo nel Consiglio e la “rogna” di perderlo. La volta che sono andato a trovarlo in ospedale, ho rivisto in lui la voglia di continuare a credere negli Alpini e nella sua famiglia, la speranza che aveva negli occhi, rincuorava chiunque soffrisse per la sua situazione e riprendeva fiducia nella vita.
Purtroppo ora è andato avanti privandoci della sua presenza fisica, ma non del suo modo esemplare di vivere, del suo dolce sorriso accattivante, del suo modo di affrontare la vita sempre serenamente.
Bepi, grazie per il tempo che ho potuto vivere al tuo fianco e per l’insegnamento che mi hai dato.
So che non è il modo più giusto per chiudere questa mia, però credo che tu sarai contento se concluderò dicendo … viva la famiglia e viva gli Alpini

Giorgio Urbinati


Saluto del Presidente
Carissimi soci,
sapete bene che vi voglio bene e che, come tutti i “padri” , spesso non parliamo delle cose belle e giuste che i “figli” fanno, ma cerchiamo di migliorare dove, secondo noi, appaiono delle manchevolezze.
La nostra è una famiglia nel vero senso della parola, per cui al di là delle tante, ma veramente tante, soddisfazioni che mi date quotidianamente, mi vedo costretto a far notare le piccole mancanze che posso notare.
Spesso insisto ( rompo ) affinché, da tanti fratelli separati dagli impegni personali, si riesca a riunirci in famiglia. Le occasioni sono tante, per cui, in alcuni casi è giustificabile l’assenza, ma la continua assenza no!
Siamo anche un associazione d’arma, per cui, certi impegni istituzionali vanno presi in considerazione ed ottemperati. Alle nostre feste spesso manchiamo proprio noi e non è giusto per chi ha lavorato per la buona riuscita dell’evento e non ha nemmeno la soddisfazione di vedere messo a buon frutto la sua fatica.
Gli impegni sono tanti, è vero, ma gli impegni associativi dovrebbero avere un diritto di precedenza nei confronti degli altri e non essere spesso relegati come ultima scelta.
Quest’anno, nell’ultimo trimestre, abbiamo tanti impegni e sono sicuro che dimostrandomi che ero in errore, mi darete la gioia e la soddisfazione di vedervi numerosi.
Queste riunioni sono spesso occasione di ritrovarsi tra fratelli, e spesso, dopo, dispiace di non aver partecipato perché sono tutte occasioni irripetibili, non si può dire vista una viste tutte oppure persa una andrò ad un’altra perché tutto cambia ogni volta.
Conscio di essere stato il solito rompi e sicuro di essere smentito dico Viva gli alpini di Milano e a rivederci a presto tutti insieme

Giorgio Urbinati

[Primo]  [Precedente]  [Ritorna all'articolo principale]  [Successivo]  [Ultimo]
 

Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Milano
Via V.Monti, 36 - Milano - Codice Fiscale 80122270152 - Partita I.V.A. 06101210158
Copyright © 2004 - 2008 Sezione ANA di Milano - Webmaster: Michele Tresoldi - Gigi Rodeghiero

Web site powered by PostNuke ADODB database library PHP Language Supporto Italiano PostNuke
Questo sito è stato creato con PostNuke, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. PostNuke è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL. Puoi visualizzare le nostre news usando il file backend.php

Powered by AutoTheme

Powered by the AutoTheme HTML Theme System
Page created in 0.296946 Seconds