Sezione di Milano - Via V.Monti, 36 - 20123 Milano - tel: 0248519720 - fax: 0248025928 - email: milano@ana.it
OPERAZIONE
"PANETTONE DEGLI ALPINI"


Concerti Cori della Sezione


Menù Principale


80° della Sezione


Teresio Olivelli


Scrivici
Manda una e-mail:
direttamente al
oppure alla


ANA Milano in Facebook


I graffiti della sede sezionale


Online
Abbiamo 89 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non ti sei ancora registrato?
Puoi farlo adesso click qui.


Progetto Caduti 1915-18


Alpini in Armi


I nostri grandi uomini



Formazione sezionale 2015
Incontri di formazione sezionale

Tecnica giornalistica
Parlare in pubblico
Relazioni Pubbliche
Gestire riunioni efficaci


VECI E BOCIA 4-2008
Ultima modifica : 2008-12-17 15:27:53 (24485 leggi)
[Pagina di stampa | Invia ad un amico]

Notiziario della Sezione ANA di Milano - edizione: dicembre 2008

IL NUMERO 4 DEL 2008 E' GIA' IN CONSEGNA!


Il numero è stato stampato a tempo di record e contiamo che le Poste lo consegnino rapidamente anche a casa vostra.
Nell'attesa potete scaricarne la versione on-line.

Cliccate qui per scaricarlo


Il logo per l'edizione on-line di "Veci e Bocia" vuole ricordare che questa versione del notiziario della Sezione non rispecchia necessariamente in tutti i contenuti quella stampata, che rimane sempre e comunque la versione ufficiale.

Cliccate qui per aprire la pagina "Lo scaffale di Veci e Bocia", da cui si accede a tutti i numeri presenti on-line.



SEGUE UN ARTICOLO ESCLUSIVAMENTE ON-LINE

IL RADUNO DEL 3° RAGGRUPPAMENTO A TRENTO

Come un’adunata. O quasi. Non ci sono altre parole per descrivere questo grande raduno del Triveneto tenutosi a Trento; e la scelta di farlo in questa città non è stata casuale.
La Storia ci dice infatti che qui il 3 novembre 1918 con l’ingresso in città dei Cavalleggeri d’Alessandria si concluse in maniera vittoriosa la Prima Guerra Mondiale e sempre qui lo scorso lunedì 3 novembre, alla presenza del Labaro Nazionale e del nostro presidente Corrado Perona, si è tenuta la cerimonia conclusiva di tutte le celebrazioni e manifestazioni che noi alpini abbiamo fatto in tutta Italia per ricordare i 90 anni della fine di essa.
Un appuntamento a cui non mancare, quindi. Sabato 8 la partenza per me e per il mio amico e socio Ernesto Livraghi è alle 7 da S. Colombano al Lambro. Il lungo viaggio fino in Trentino ha come prima tappa il paese di Besenello dove l’alpino Bruno Vettori del Gruppo di Villazzano, un caro amico di lunga data del Livraghi (erano entrambi nel Battaglione Val Brenta), ci aspettava.
Ma non eravamo gli unici a far parte della bella compagnia che si è formata in questo fine settimana. Infatti oltre a noi ci hanno raggiunto anche un alpino del Gruppo di Romagnano Sesia ed altri del Gruppo di Gazzo Veronese, anch’essi facenti parte durante i loro rispettivi anni di naja del Val Brenta.
Dopo i soliti convenevoli e quattro chiacchiere, la nostra comitiva si è spostata al ristorante per un buon pranzo durante il quale abbiamo approfondito le conoscenze e, ad esclusione del sottoscritto, si sono ricordati i bei tempi del Battaglione Valbrenta. Finito il pranzo il primo impegno di questa due-giorni alpina è stato presso il Cimitero Civico dove alla presenza del Labaro Nazionale e del vice presidente nazionale Marco Valditara sono stati resi gli onori ai Caduti Italiani al Sacrario Militare e al Monumento Austro-Ungarico con le deposizioni delle corone d’alloro ed il “Silenzio”. Al termine di questo momento importante, con il buon Bruno Vettori a farci da cicerone, abbiamo cominciato a fare un bel giro per il centro città visitando i luoghi e gli angoli più caratteristici del capoluogo trentino, con una puntatina anche nella sede del locale Gruppo cittadino. La città si presentava adornata a dovere di bandiere tricolori appese ovunque per la grande sfilata della domenica.
Nel tardo pomeriggio, finalmente, l’arrivo a Villazzano dove siamo stati ospiti del locale Gruppo. Qui ad attenderci c’erano già anche gli amici del Gruppo di Cappella Maggiore della Sezione di Vittorio Veneto con i loro inseparabili amici a quattro zampe, i muli, che avrebbero poi sfilato anche loro per Trento il giorno successivo.
Posati zaini, brandine e sacchi a pelo nel grande salone attaccato alla bella sede e aver sistemato ognuno il suo “posto branda”, ci siamo goduti degli attimi di relax prima della cena presso un locale ricavato sotto la sede degli alpini villazzanesi. Qui almeno una cinquantina di alpini hanno preso posto a tavola per concludere in bellezza ed in allegria la giornata e tra le personalità di spicco ospiti a cena c’erano il vice presidente nazionale Marco Valditara che ha elogiato l’operato del locale Gruppo Alpini ed il direttore de “L’Alpino” Vittorio Brunello.
La mattina seguente, dopo l’alzabandiera in Piazza Duomo, il ritrovo per tutti gli alpini convenuti è stato al Ponte dei Cavalleggeri. Qui, nonostante il via-vai di tantissime penne nere, con mio gran piacere sono riuscito ad incontrare il capogruppo degli alpini di Daone, cugino di mia mamma ed ho re-incontrato tre amici alpini con cui sono stato in Russia l’estate scorsa: uno era il presidente della Sezione di Vicenza Giuseppe Galvanin e gli altri due sono appartenenti ai gruppi di Villaganzerla e Sandrigo.
A rappresentare la Sezione di Milano oltre a me c’era anche Luca Geronutti del Gruppo di Milano Centro. Altre rappresentanze di fuori raggruppamento erano le sezioni Uruguay, Valle d’Aosta, Valsesiana, Parma e Reggio Emilia ed i gruppi di Monvalle e Bogno di Besozzo della Sezione di Varese, Sala Baganza e Langhirano per quella di Parma.
Alle 10.30 puntuali è cominciata la sfilata del 3° Raggruppamento. Il lungo serpentone di penne nere si è snodato per le vie principali di Trento passando tra due ali di gente festante ed ha visto il suo apice giungendo in una gremita Piazza Duomo. Dopo lo scioglimento del corteo il pranzo, organizzato dagli ex-appartenenti al Battaglione Val Brenta e consumato in un ristorante poco distante dal centro storico, è stato l’ultimo atto, prima del ritorno verso casa, di questo week end simile a quello dell’adunata. O quasi.

Dario Bignami

[Primo]  [Precedente]  [Ritorna all'articolo principale]  [Successivo]  [Ultimo]
 

Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Milano
Via V.Monti, 36 - Milano - Codice Fiscale 80122270152 - Partita I.V.A. 06101210158
Copyright © 2004 - 2008 Sezione ANA di Milano - Webmaster: Michele Tresoldi - Gigi Rodeghiero

Web site powered by PostNuke ADODB database library PHP Language Supporto Italiano PostNuke
Questo sito è stato creato con PostNuke, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. PostNuke è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL. Puoi visualizzare le nostre news usando il file backend.php

Powered by AutoTheme

Powered by the AutoTheme HTML Theme System
Page created in 0.183962 Seconds