Sezione di Milano - Via V.Monti, 36 - 20123 Milano - tel: 0248519720 - fax: 0248025928 - email: milano@ana.it
OPERAZIONE
"PANETTONE DEGLI ALPINI"


Menù Principale


Concerti Cori della Sezione


Scrivici
Manda una e-mail:
direttamente al
oppure alla


80° della Sezione


I graffiti della sede sezionale


Teresio Olivelli


Online
Abbiamo 24 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non ti sei ancora registrato?
Puoi farlo adesso click qui.


ANA Milano in Facebook


Progetto Caduti 1915-18


Alpini in Armi


I nostri grandi uomini



Formazione sezionale 2015
Incontri di formazione sezionale

Tecnica giornalistica
Parlare in pubblico
Relazioni Pubbliche
Gestire riunioni efficaci


Appuntamento del giorno

La Santa Messa di Natale per i Caduti
Inserito da Rodeghiero
Domenica, 23 Aprile 2006 - 11:57 AM
Veci e Bocia Ecco la breve cronaca di una giornata davvero bella.
Domenica 18 dicembre eravamo in tanti nel centro di Milano per la tradizionale S. Messa in ricordo dei Caduti, nota come la S. Messa di Natale della nostra Sezione.
La Madonnina, splendente in cima al Duomo, ha davvero sorriso a tutti gli Alpini in una splendida e fredda giornata invernale.
C’è stata una grande e significativa partecipazione con 52 Vessilli, 223 Gagliardetti e migliaia di alpini.
Importante la rappresentanza delle istituzioni civili: erano presenti il Gonfalone della Regione Lombardia, quello della Provincia di Milano e 37 Gonfaloni comunali (29 di Comuni sede di nostri Gruppi e 8 di altri che hanno voluto comunque essere presenti).
E importante e gradita è stata la presenza degli Alpini in armi con il Comandante delle Truppe alpine gen. Ivan Felice Resce, il comandante della Scuola militare alpina gen. Finocchio, il col. Biagini della Taurinense e il col. Romitelli della Julia.
Il servizio d’onore è stato reso da un picchetto armato e dalla Fanfara della Brigata Taurinense.

Dopo gli onori al Labaro scortato dal Presidente Perona e dal Consiglio Direttivo Nazionale, siamo entrati in Duomo per la S. Messa celebrata dal Cardinale di Milano Dionigi Tettamanzi accompagnata dal Coro della Sezione.
Al termine dell’orazione ufficiale di Nelson Cenci, dei saluti di rito delle autorità, e degli onori alla Bandiera, il corteo che ci ha portati al Sacrario in S. Ambrogio per il toccante momento del ricordo e dell’onore ai Caduti.

Ringraziamo da queste pagine tutti gli intervenuti e in particolare il Servizio d’Ordine sezionale per l’ottimo lavoro svolto nel dirigere le migliaia di alpini lungo il percorso.


Da qualche settimana attendevo con trepidazione questo giorno.
Non sapevo con precisione cosa fosse ma sentivo che sarebbe stata una bellissima novità.
Stavo già bene al pensarci e cercavo di interrompere i faticosi momenti del lavoro per anticiparmi quegli attimi di gioia.
Alle otto e trenta del mattino vedevo i primi bellissimi cappelli con le penne nere in fondo alla Galleria Vittorio Emanuele.
Infilavo allora in testa il mio cappello e in quel preciso momento mi accorgevo che stavo entrando nella nuvoletta bianca che Dio riserva agli Alpini in queste bellissime occasioni.
La nuvoletta bianca abbracciava tutta Piazza del Duomo, dove gli Alpini erano già numerosi.
Rivedevo gli sguardi sereni dei miei compagni del 39° AUC e le mie scarpe non toccavano più terra.
In questa atmosfera rarefatta, formata da un silenzio gioioso, gli Alpini ascoltavano la S. Messa in Duomo.
Ricordo la bella frase pronunciata dal Cardinale Tettamanzi: “Gli Alpini ricordano i morti aiutando i vivi”.
Ricordo di averla però subito corretta mentalmente per darle il suo significato vero e profondo: non vi sono Alpini morti perché gli Alpini non muoiono: semplicemente vanno avanti.

E noi tutti penne nere, eravamo lì per vedere i nostri Padri e i nostri Nonni che camminavano davanti a noi, vivi per sempre, per indicarci la direzione giusta per le nostre vite.
Eravamo lì per dire loro, con i nostri cuori, un semplice e fortissimo “Grazie”. Questo fortissimo “Grazie” riempiva tutto il Duomo e certamente arrivava in alto, molto in alto.

Ricordo quell’Alpino che leggeva la nostra “Preghiera” di ringraziamento, rimanere per lunghissimi attimi senza più respiro e con un nodo alla gola nel ricordo degli Alpini andati avanti.
Eravamo tutti senza respiro e con un nodo alla gola.
E’ stato bello rivedere i nostri Padri e i nostri Nonni camminare lì, davanti a noi, nella stessa bellissima direzione.
Grazie a Dio che ce lo ha permesso.

Lodovico Dotti


La Santa Messa di Natale per i Caduti | Log-in/Creare un account | 0 Commenti
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.
Album fotografico


Calendario 2017


Link Portale ICS


Calendario appuntamenti
<<     Gennaio 2018    >>
L M M G V S D




Login




 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.



ADEMPIMENTI FISCALI


Stampa alpina


Concorso letterario


Belle famiglie alpine


Cerca nel portale



Veci e Bocia on-line


I Quaderni sezionali


Portale ANA nazionale


Mercatino


Radio Meneghina


 

Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Milano
Via V.Monti, 36 - Milano - Codice Fiscale 80122270152 - Partita I.V.A. 06101210158
Copyright © 2004 - 2008 Sezione ANA di Milano - Webmaster: Michele Tresoldi - Gigi Rodeghiero

Web site powered by PostNuke ADODB database library PHP Language Supporto Italiano PostNuke
Questo sito è stato creato con PostNuke, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. PostNuke è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL. Puoi visualizzare le nostre news usando il file backend.php

Powered by AutoTheme

Powered by the AutoTheme HTML Theme System
Page created in 0.293413 Seconds