Sezione di Milano - Via V.Monti, 36 - 20123 Milano - tel: 0248519720 - fax: 0248025928 - email: milano@ana.it
OPERAZIONE
"PANETTONE DEGLI ALPINI"


Menù Principale


Concerti Cori della Sezione


Scrivici
Manda una e-mail:
direttamente al
oppure alla


80° della Sezione


I graffiti della sede sezionale


Teresio Olivelli


Online
Abbiamo 24 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non ti sei ancora registrato?
Puoi farlo adesso click qui.


ANA Milano in Facebook


Progetto Caduti 1915-18


Alpini in Armi


I nostri grandi uomini



Formazione sezionale 2015
Incontri di formazione sezionale

Tecnica giornalistica
Parlare in pubblico
Relazioni Pubbliche
Gestire riunioni efficaci


Appuntamento del giorno

Assemblea sezionale - La relazione morale del Presidente
Inserito da Rodeghiero
Domenica, 23 Aprile 2006 - 01:36 PM
Veci e Bocia Anche quest’anno la relazione del Presidente relativa ai Gruppi non è stata letta in Assemblea, proseguendo nella scia degli ultimi due anni, nell’intento di lasciare ai Soci convenuti all’Assemblea quanto più spazio possibile per esprimere la propria opinione.
Anche in “Veci e Bocia” abbiamo adottato lo stesso criterio: la relazione sui Gruppi verrà consegnata ai capigruppo, che provvederanno a darne conoscenza ai soci.


Cari Alpini ed Amici degli Alpini, dopo aver reso il doveroso saluto alla nostra Bandiera iniziamo l’annuale Assemblea.
Quest’anno ricorre il 60° dalla fine del secondo conflitto mondiale e la sede Nazionale ha deliberato un giusto riconoscimento a tutti i nostri Soci che, al rientro in Patria, hanno avuto la forza e la determinazione di far rinascere le nostra amata Associazione dalle ceneri di una guerra cruenta e disumana, perché conclusa con una lotta fratricida, per cui pregherei il nostro socio Consigliere nazionale Michele Casini di aiutarmi nella consegna dei diplomi ai nostri soci.
(è presente in Assemblea buona parte del centinaio di titolari dei diplomi, che ritirano la loro copia )

Anche la nostra Sezione ha deliberato di ringraziare i nostri soci, che con il loro esempio hanno tracciato il sentiero che stiamo seguendo ancora oggi, per cui chiederei la collaborazione dei nostri Presidenti presenti per la consegna delle pergamene ai soci della Sezione della classe 1925: Emilio Agostinis, Spartaco Arnaboldi, Giuseppe Bo, Luigi Cucciati, Giuseppe Faroldi, Ausilio Felcher, Fulvio Garofalo, Giulio Giambelli, Noè Negrini, Umberto Pasini, Ennio Serio, Anselmo Vanzin.
(Vengono consegnati i diplomi)

Nella nostra Sezione è tradizione di dare un riconoscimento anche ai Soci iscritti alla Sezione da 50 anni per cui chiamerò: Giancarlo Beretta , Rino Bin, Pietro Bolzan, Mario Casiraghi, Pierino Cazzaniga, Paolo Comi, Luigi Corti, Pietro Fabbris, Giancarlo Galvani, Pietro Mondellini, Carlo Savi, Francesco Tonelli, Gian Emilio Vimercati.
(Vengono consegnate le medaglie)

Abbiamo anche soci che sono iscritti alla nostra Sezione da ancora più anni e per loro vi chiedo un applauso perché penso che sia l’unica maniera tangibile per dimostrare la nostra riconoscenza ed il nostro affetto :
Bruno Anselmi, iscritto dal 1928-78 anni; Gaudenzo Maestrone, dal 1931 - 74 anni; Baldo Vittori dal 1932 - 73 anni; Giovanni Baietta dal 1935 - 71anni; Antonio Rezia dal 1936 - 70 anni.
Sono più di settant’anni di affetto per la nostra Sezione! Grazie, grazie per tutto quello che avete dato.

Oggi debbo anche ringraziare Marcello Buzzi, socio della Sezione di Monza, che ha accompagnato il nostro socio Angelo Greppi all’Assemblea.
È la prima volta, dopo svariati lustri, che Angelo è presente senza dover rimanere collegato con la base della P.C. Nazionale, perché dopo tanti anni ha lasciato lo zaino a terra e noi dobbiamo ringraziarlo per essere sempre stato il nostro rappresentante in Sede nazionale nell’ambito della Protezione Civile.
È stato un punto di riferimento per tutta l’Associazione e per noi tutti. La sua dedizione è e resterà sempre un esempio per ognuno.
Grazie ancora, Angelo, a nome della Sezione tutta.

Ora che abbiamo ottemperato con il momento più carico d’affetto, iniziamo l’Assemblea ed cominciamo ringraziando il dott. Dalcompare che ha permesso ancora una volta che la nostra riunione si svolga in questa sala molto importante per la storia della nostra Sezione.
Ringraziamo anche il dott. Ravagnini che dimostra una volta in più l’affetto che l’Istituto nutre nei nostri confronti.

Ho voluto iniziare ringraziando i “veci”, primo perché lo meritano e secondo perché se la nostra Sezione ha un futuro, come ho detto l’anno scorso, lo dobbiamo soprattutto a loro.
Vedere i “bocia” seguire ancor oggi le orme dei padri è garanzia che la nostra Associazione ha ancora molto da fare e da insegnare in questo mondo individualista, freddo e spesso senza sentimenti.
Loro hanno già dato, noi stiamo dando e si vedono all’orizzonte i nostri …pezzi di ricambio.
La Sede nazionale, le Sezioni ed i Gruppi tutti vedono nei nostri giovani un futuro solido che ci permette di guardare avanti con fiducia, perché il loro modo di agire è simile a quello che è stato il modo di agire da quando è nata la nostra Associazione.

I “bocia” dimostrano di rispettare i “veci” e anche noi non possiamo non commemorare gli Alpini e gli Amici degli Alpini che sono andati avanti nello scorso anno con un minuto di silenzio:

Carlo Benincori, Gianluigi Cattaneo, Roberto Galliena, Carlo Pittoni, Enrico Pulini, Mario Supino, Celso Zibardi
della sede sezionale;
Giorgio Aleri Brotini, Armando De Poli, Luigi Erb, Antonio Gobbi, Emilio Pranzetti, Luciano Zeni
del Gruppo di Abbiategrasso;
Carlo Colombo, CapoGruppo
del Gruppo di Arconate;
Ernesto Bosari
del Gruppo di Bollate;
Luigi Tavecchio
del Gruppo di Bresso;
Gianbattista Averone
del Gruppo di Castano Primo;
Romano Brunello, Consigliere e Coordinatore di “Veci e bocia”
del Gruppo di Cernusco S/ N;
Leontino Azzolin, colonna portante della nostra P.C., Giovanni Battista De Santa
del Gruppo di Cesano Maderno;
Antonio Baggio
del Gruppo di Cinisello Balsamo;
Stefano Anelli
del Gruppo di Corsico;
Giovanni Gilardoni
del Gruppo di Giussano;
Luigi Granata
del Gruppo di Lacchiarella;
Pietro Proverbio
del Gruppo di Lainate;
Carlo Mario Colombo, Mario Magni
del Gruppo di Legnano;
Luigi Crippa, Roberto Locatelli, Costantino Spagnolo
del Gruppo di Limito-Pioltello-Segrate;
Gerolamo Zuccalà
del Gruppo di Lodi;
Gianfranco Biasia, per più di 30 anni colonna SdO nazionale e sezionale, Mario Ercolini
del Gruppo di Milano Centro;
Giuseppe Cazzaniga, CapoGruppo, Fausto Beretta, Pierino Cazzaniga, Vittorio Mottadelli
del Gruppo di Missaglia;
Paolo Rischitelli
del Gruppo di Paderno Dugnano;
Mario Magni, Bartolo Sorini
del Gruppo di Rho;
Stefano Fumagalli
del Gruppo di Rozzano;
Angelo Deu
del Gruppo di San Vittore Olona;
Luigi Colombo, già Presidente sezionale, Giovanni Sacchi
del Gruppo di Sesto San Giovanni;
Ferruccio Bacchiet, già CapoGruppo
del Gruppo di Vaprio d’Adda;
Tutti i Caduti nell’adempimento del loro dovere, in armi e non.
(Minuto di silenzio)


Considerazioni

L’anno appena concluso è stato un anno molto importante per noi Alpini e per il mondo intero e non solo per la morte del Santo Padre che ha lasciato un gran vuoto in tutti i cuori delle persone per bene, al di là della loro fede religiosa, ma per quella mancanza di certezze che segnano il nostro cammino quotidiano.
Per nostra fortuna il nostro Essere alpino ci permette di Credere, aver fiducia nel nostro futuro perché le nostre certezze nessuno le può intaccare. Basta vedere la conclusione prematura della leva non è riuscita ad intaccare le nostre speranze; infatti la prima risposta è stata il rigenerare una nuova Sezione (81a Sezione, intervenuta alla S.Messa di Natale) e nelle Sezioni limitrofe sono nati nuovi Gruppi.
La nostra stessa Sezione potrebbe veder nascere nuovi Gruppi, se solo lo volessimo.
Potrei riportare i commenti sui teatri internazionali, perché nonostante tutte le parole… sprecate… la situazione internazionale non ha fatto molti passi avanti e questo purtroppo non è un bel vedere. Stare fermi è negativo; è invece molto positivo il nostro avanzare continuo.
Quello che in mano agli Alpini si sviluppa, in mano agli altri si ferma, va nel dimenticatoio – tipo… caserma in Lombardia…- Chissa come mai!
Forse perché a noi interessano soprattutto i risultati più delle parole!


Gli Organi sezionali

La nostra struttura, nonostante la non sempre proficua collaborazione della Base, continua a migliorare ogni giorno che passa ed è sempre un riferimento per chiunque chieda collaborazione. Sono veramente una squadra vincente.
Vorrei ringraziarli uno per uno, però preferisco ringraziare uno per tutti.
Grazie Giuseppe per la fattiva collaborazione del tuo Gruppo, sei riuscito a farne un unico corpo.
Con questa squadra è facile fare il Presidente perché non vengono mai portati i problemi, ma solo le varie soluzioni alternative ai problemi stessi.
Quello che forse è mancato fa parte della struttura istituzionale della Sezione, e sto parlando del Consiglio che potrebbe e dovrebbe fare di più e sicuramente con il 2006 non possiamo fare altro che migliorare.
Anche le nespole maturano col tempo per cui, dal Presidente all’ultimo Consigliere, abbiamo molto spazio per migliorare e sicuramente, anche con la vostra collaborazione, i risultati arriveranno.
Debbo ringraziare i Consiglieri Donelli, Ferro e Noè, che cesseranno di collaborare con il Consiglio Sezionale, anche se hanno tutti preso l’impegno di continuare la loro opera, sia pure come soci semplici dei vari Gruppi.
Grazie ancora.
Ai nuovi candidati, di già un ringraziamento per la loro disponibilità a dare una mano fattiva alla nostra Sezione.
Negli organi sezionali fanno parte di diritto anche la nostra Stampa e il nostro sito Internet.
Tutti i notiziari che continuano a diffondere le nostre idee va un grazie particolare perché si stanno veramente impegnando con sempre maggior professionalità a creare prodotti sempre più validi e migliori.
Dei siti Internet che dire. Dal nostro, sempre aggiornato, a quelli di Gessate e di Legnano, stiamo facendo concorrenza quasi a quello nazionale. Però essendo in un mondo in continuo sviluppo non dobbiamo fermarci soddisfatti dei risultati fino ad ora ottenuti, dobbiamo …soddisfatti… continuare sempre con maggior impegno a collaborare per migliorare ulteriormente; abbiamo bisogno di nuove idee e nuovi collaboratori per rendere i nostri mezzi di informazione e se prendete contatto con Papa o Rodeghiero troverete sicuramente la massima apertura a chi vuol dare una mano.


Le attività sezionali

Cori

Tutti i Cori sono sempre più validi e conosciuti sia sul territorio che nelle varie organizzazioni meno che in quelle sezionali.
Spiace sapere di avere tanti Cori e poi all’Adunata ci sono più interessi personali che Associativi.
Non si può pensare di avervi tutti in sfilata, ma sarebbe bello trovarci insieme all’attendamento della Sezione per improvvisare quattro cante in allegria tutti insieme.
Non penso che sia un’idea così sbagliata, abbiamo visto il coro CAI a Parma l’accoglienza che ha avuto!
Invece vediamo manifesti di nostri Cori ANA senza il logo dell’Associazione o con dati non esatti della nostra Sezione. Non è una bella immagine!
Siete bravi come coristi, ma bisogna migliorare il dialogo con la Sezione che ha l’obbligo di dare collaborazione quando viene richiesta e... aspetta solo vostre richieste.


Servizio d’Ordine

È oramai un gruppo compatto che con il nuovo capo sta migliorando, anche se già non sono stato capace di muovere osservazioni quando nel corso dell’ultima Santa Messa Prisco han saputo gestire 52 vessilli, 225 gagliardetti e 37 gonfaloni vari; però si dice sempre che bisogna migliorare. Mi risulta che il SdO nazionale chiederà la nostra esperienza; in poche parole anche in questo siamo un punto di riferimento.
Mi mancano un pò di giovani nel Servizio per essere soddisfatto, i Gruppi dovrebbero farci un pensierino.


Protezione Civile

Che dire che non è già stato detto. Grazie Roberto!
Quello che state facendo alla base logistica di Cesano Maderno è molto valido, pur se farti scrivere qualcosa al riguardo è sempre molto difficile. Comunque la cosa sta migliorando; un grazie va al nuovo segretario che sta tentando, con buoni risultati, di diffondere un po’ più informazioni.
I nostri programmi sono sempre importanti e gestiti con professionalità e molta disponibilità.
L’organizzazione operativa è molto valida sul campo. Il senso di collaborazione con la Sezione è molto alto e di questo debbo ringraziarti con tutti quelli “di" o "del ferro” che hanno fatto un gesto veramente importante per tutti noi.


Donatori di sangue

Questo è un problema che dobbiamo affrontare seriamente perché, se è vero che il Gruppo Donatori Istituto non è più molto attivo, ho scoperto che esistono diverse realtà il cui risultato è uguale.
Infatti ci sono molti nostri donatori presso altri Ospedali o strutture simili, tipo AVIS, però dovremmo riuscire a quantificare il tutto perché bisogna comunque dare massimo risalto alla Donazione come Donazione e non come struttura dove si dona, ma diffondere l’idea è importante.


Solidarietà

Che dire. Tutti i Gruppi hanno fatto tanto e bene, e soprattutto continuano a fare.
Abbiamo raccolto fondi, acquistato attrezzature varie (da apparecchiature mediche molto sofisticate alle…barche) e la gente crede in noi.
Basta vedere quante Associazioni chiedono la nostra collaborazione, quanti Comuni si appoggiano sugli Alpini, quanti Enti cercano una spalla da noi perché sanno che i nostri impegni vengono sempre portati fino in fondo.
Anche i Cori in questo settore sono stupendi, allietano persone bisognose non solo di cure ma anche d’affetto e i Cori in questo sono molto bravi.


Manifestazioni sezionali e non

Il nostro Vessillo è stato presente in quasi tutte le manifestazioni del nostro Raggruppamento ed a tutte quelle nazionali.
Per quanto concerne le manifestazione sezionali ci siamo veramente difesi egregiamente, ad incominciare dall’Adunata Nazionale di Parma dove l’attendamento sezionale per merito della Segreteria e di VOI tutti è stato veramente al di sopra di ogni aspettativa.
Grazie a tutti veramente di cuore. Grazie.
Anche nelle altre manifestazioni Sezionali la tendenza ad avere piacere di ritrovarsi tutti insieme sta crescendo a vista d’occhio.
Pensate: Ponte Selva ha quasi duplicato le presenze negli ultimi 2 anni e la speranza è che, se ognuno porta un amico in più, si possa ricreare quello che è stato per anni.
Voi vedrete il bilancio della Sezione, ed anche qui operando tutti insieme si fanno i risultati.
Un grazie a tutti quelli che hanno dato la loro disponibilità per lavorare alle feste sezionali ed un grazie anche a chi non potendo lavorare è intervenuto solo per la gioia di stare assieme agli Amici.
Parlando di stare assieme in allegria, un grazie particolare al Gruppo di Vigevano che ha allietato la compagnia con musiche e canti.
Però un grazie, da parte mia e del Consiglio, va a tutti quelli che sono sul campo, perchè quello che stanno facendo è veramente stupendo.
Non potete immaginare la soddisfazione che abbiamo ogni volta che un estraneo parla di noi con parole cariche d’affetto, di ammirazione e, sotto sotto, un poco di invidia.
Quello che fate nei vari campi , da quello sportivo a quello di solidarietà, fa sì che, sebbene nessun giornale dia talvolta spazio alle nostre attività, la gente continua ad apprezzarci sempre più.
Il Cardinale Tettamanzi ed io vi ringraziamo per la S. Messa in Duomo.
Eravamo tanti ed anche lì è merito vostro grazie e se per i media noi non siamo importanti quanto i Babbi Natale che giravano per la piazza, siamo sicuramente più felici perchè siamo gli Alpini.
Viva gli Alpini , viva l’Italia Alpina.

Giorgio Urbinati


Assemblea sezionale - La relazione morale del Presidente | Log-in/Creare un account | 0 Commenti
I soli responsabili dei commenti sono i rispettivi autori.
Album fotografico


Calendario 2017


Link Portale ICS


Calendario appuntamenti
<<     Gennaio 2018    >>
L M M G V S D




Login




 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.



ADEMPIMENTI FISCALI


Stampa alpina


Concorso letterario


Belle famiglie alpine


Cerca nel portale



Veci e Bocia on-line


I Quaderni sezionali


Portale ANA nazionale


Mercatino


Radio Meneghina


 

Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Milano
Via V.Monti, 36 - Milano - Codice Fiscale 80122270152 - Partita I.V.A. 06101210158
Copyright © 2004 - 2008 Sezione ANA di Milano - Webmaster: Michele Tresoldi - Gigi Rodeghiero

Web site powered by PostNuke ADODB database library PHP Language Supporto Italiano PostNuke
Questo sito è stato creato con PostNuke, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. PostNuke è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL. Puoi visualizzare le nostre news usando il file backend.php

Powered by AutoTheme

Powered by the AutoTheme HTML Theme System
Page created in 0.294837 Seconds